5 (falsi) miti sugli investimenti sfatati

Insights, Perspectives 2022
20.05.2022 Tempo di lettura: 5 minuti
Timing del mercato e accumulo di liquidità: solo due delle cinque strategie di investimento che spesso funzionano male

Quali investimenti “sicuri” rimangono?

  

Mito n. 1:
I contanti sono sicuri

 

In realtà, accumulare denaro implica una svalutazione dovuta all’inflazione. Si può comprare molto meno per il proprio denaro.

Fonte: Vontobel 2022.

  

Ciò che prima si considerava “sicuro” oggi è diventato un “falso amico”. Perché?

 
  • Per saperne di più

    Prima di investire in azioni, obbligazioni o qualsiasi altra classe di attivi, spesso si esita per un semplice motivo: “Potrei perdere soldi!”

    Sì, vero. Investire denaro può implicare perdite.

    Ma lo stesso accade oggi, giorno dopo giorno, se si accumula denaro per proteggere il proprio patrimonio. Anche se il saldo dell’estratto conto non cambia, il valore dei propri beni può diminuire costantemente.

  • Grafico: La svalutazione in dettaglio

    Durante un periodo di allentamento monetario, il potere d’acquisto del contante è crollato.

    Rifugio 1: Svalutazione del contante in valuta locale vs. inflazione locale

    Grafico a linee: Perdita di potere d’acquisto in valuta locale rispetto all’inflazione 2003–2022


    Fonte: Bloomberg; contante meno inflazione su base mensile (CPI tutte le voci).
    I risultati ottenuti nel passato non sono un indicatore affidabile dei risultati attuali o futuri.

      

    Così come il contante, anche le obbligazioni di Stato, che in precedenza rappresentavano un “porto sicuro”, hanno perso potere d’acquisto nell’ultimo decennio.

    Rifugio 2: Svalutazione delle obbligazioni di Stato a breve termine in valuta locale rispetto all’inflazione locale

    Grafico a linee: Rendimento dei titoli di Stato rispetto all’inflazione, in valuta locale, 2003–2022


    Fonte: Bloomberg; obbligazioni di Stato 1–3 anni, meno inflazione su base mensile (CPI tutte le voci).
    I risultati ottenuti nel passato non sono un indicatore affidabile dei risultati attuali o futuri.

      

     
 

  

  

Mito n. 2:
Si deve attendere il momento giusto per investire

 

In realtà, gli effetti dell’interesse composto possono fare la differenza per gli investimenti

Fonte: Vontobel 2022; solo a scopo illustrativo.

Quattro modi di investire 100 USD in vent’anni: Gli investitori che entrano con l’intero importo sul mercato ottengono migliori effetti composti a lungo termine rispetto agli investitori che scaglionano lo stesso importo nel tempo. Illustrazione basata su un rendimento stimato del 10% annuo.

  

L’investimento immediato spesso ripaga. Perché?

 
  • Per saperne di più

    La maggior parte degli investitori ha una visione chiara quando si tratta di entrare nel mercato o di reinvestire le proprie posizioni liquide: aspettare che i mercati raggiungano un minimo favorevole.

    Ma cosa significa in pratica “minimo favorevole”? Il prezzo più basso nel corso della giornata? Il valore più basso dopo un sell-off di mercato in una regione? Una crisi globale o un crollo di mercati?

    In realtà, entrare nel mercato scaglionando cautamente gli investimenti può influenzare la performance più di un eventuale timing “sbagliato” all’inizio, ad esempio entrando nel mercato in un momento di picco.

  • Grafico: Perdite in caso di ingresso scaglionato
    “Storicamente, l’investimento immediato è quello che ha dato i migliori frutti.”
    Portrait shot of Jonathan Hinterwirth, Head Asset Allocation with Vontobel’s multi-asset investment boutique


    Jonathan Hinterwirth,
    Head Asset Allocation, Boutique Multi Asset di Vontobel

     

    Entrare nel mercato scagliando cautamente gli investimenti può influenzare la performance più di un eventuale timing “sbagliato” all’inizio, ad esempio entrando nel mercato in un momento di picco.

    Grafico a barre: Investimenti scaglionati possono comportare perdite dell’ –8,8% (caso: ramp-up mensile)
    1 of 2 Perdite da investimenti scaglionati con incremento (ramp-up) mensile


    Fonte: Vontobel, Bloomberg. Rendimenti dell’indice S&P 500 dal 01.02.1990 al 28.02.2022, rendimenti totali giornalieri (compresi i dividendi), lordi.

    Nota: I risultati ottenuti nel passato non sono un indicatore affidabile dei risultati attuali o futuri.

    In media, gli investitori possono perdere fino al –5,7% quando seguono un piano di investimento a scaglioni
    2 of 2 In media, gli investitori possono perdere fino al 5,7% quando attuano un piano di investimento scaglionato


    Fonte: Vontobel, Bloomberg. Rendimenti dell’indice S&P 500 dal 01.02.1990 al 28.02.2022, rendimenti totali giornalieri (compresi i dividendi), lordi.

    Nota: I risultati ottenuti nel passato non sono un indicatore affidabile dei risultati attuali o futuri.

      

 

  

  

Mito n. 3:
Il timing è l’unica fonte di rendimento

 

Cosa mostra la storia agli investitori?

L’investitore medio non raggiunge l’obiettivo di preservare efficacemente il proprio patrimonio.

Fonte: Inflazione basata sull’indice dei prezzi al consumo (CPI) degli Stati Uniti; investitore medio rappresentato dal rendimento medio dell’investitore dell’asset allocation di Dalbar, che utilizza il netto delle vendite, dei rimborsi e degli scambi medi di fondi comuni di investimento ogni mese (“Investing & Emotions”, BlackRock Investment Insight 2016).

  

Niente paura: le fasi rialziste hanno resistenza, le fasi ribassiste no

Fonte: Vontobel 2022.

Ciò che conta nel mercato ribassista è la prospettiva

Sebbene gli investitori tendano a ricordare molto più vividamente un mercato ribassista, in passato sono stati pochi i periodi di trading che si sono rivelati tali. Il grafico confronta il numero di giorni di mercato ribassista con il numero di giorni di mercato rialzista per evento, sommati come media degli anni.

  

A lungo termine, il segreto dell’investitore è la perseveranza

Uno sguardo ai rendimenti totali delle azioni globali tra il 1999 e il 2022 mostra l’origine della “paura di essere esclusi” (FOMO, o Fear of missing out) e conferma che rimanere investiti può essere un antidoto efficace.

Fonte: Bloomberg, sulla base dell’indice MSCI ACWI dal 01.01.1999 al 28.02.2022, rendimenti totali giornalieri (compresi i dividendi), lordi.

Nota: I risultati ottenuti nel passato non sono un indicatore affidabile dei risultati attuali o futuri.

  

Un orizzonte temporale più lungo riduce il rischio di investimento. Perché?

 
  • Per saperne di più

    “Compra quando la valutazione è bassa, vendi quando le azioni sono al massimo”. Questa raccomandazione si tramanda più o meno immutata di generazione in generazione.

    Purtroppo, il picco viene raramente rilevato prima che venga raggiunto, ma appare chiaramente solo quando si inizia a scendere. Lo stesso vale quando il mercato si trova potenzialmente a un minimo e si cerca di pianificare il rientro. Per quanto possano essere difficili da prevedere, quei giorni sono quelli che fanno davvero la differenza.

    Come sfruttare questo potenziale e al contempo assicurarsi di non perdere i giorni migliori?

  • Grafico: Drawdown dal 1928

    Osservando i massimi drawdown intra-annuali dal famigerato crollo del 1928, si scopre che di solito i drawdown vengono recuperati, almeno in parte, entro la fine dell’anno.

    Perché non è il caso di temere eccessivamente i drawdown (in dettaglio):

    Grafico a linee: guadagni e perdite dello S&P 500, 1928–2022, rendimento totale lordo giornaliero


    Fonte: S&P 500 Index dal 1928 al 2022, rendimenti totali giornalieri (compresi i dividendi), lordi.

    Nota: I risultati ottenuti nel passato non sono un indicatore affidabile dei risultati attuali o futuri.

      

     
 

  

  

Mito n. 4:
La diversificazione fornisce sicurezza, non rendimenti

 

Performance di un portafoglio bilanciato dal 1900

Un portafoglio bilanciato è positivo nel 97% dei casi in qualsiasi periodo di 5 anni sull’arco di 122 anni.

122 anni di performance del portafoglio:

Fonte: Bloomberg, Global Financial Data dei rendimenti dell'indice S&P 500 e delle obbligazioni governative USA dal 1900 al 2022, rendimenti totali annuali (compresi i dividendi), lordi. Nota: I dati storici non garantiscono lo stesso andamento degli eventi in futuro. Non applicabile a tutte le regioni e/o a tutti gli stili di investimento.

Ipotizziamo un portafoglio bilanciato con il 45% di azioni e il 55% di titoli di Stato. Generalmente, gli investitori tendono a preferire un periodo di investimento di cinque anni.

Ora, facciamo due conti: Nel 97% dei casi, un portafoglio bilanciato con un orizzonte temporale di cinque anni o più in un dato periodo finisce in territorio positivo.

  

Una strategia d’investimento bilanciata a lungo termine rappresenta una solida base. Perché?

 
  • Per saperne di più

    Per gli investitori speculativi, la diversificazione appare come un’opzione piuttosto difensiva. Eppure i professionisti sanno bene che la diversificazione può invece rappresentare fonti di rendimento alfa.

    Come?

    Un portafoglio bilanciato combina i rendimenti delle azioni e la stabilità delle obbligazioni con rendimenti più elevati.

  • Grafico: Rendimenti annuali delle classi di asset
    “Gli investitori devono spesso prendere dei rischi per raggiungere i loro obiettivi di investimento, ma le singole classi di attivi non conseguono performance ogni anno.”
    Portrait shot of Jonathan Hinterwirth, Head Asset Allocation with Vontobel’s multi-asset investment boutique


    Jonathan Hinterwirth,
    Head Asset Allocation, Boutique Multi Asset di Vontobel

     

    Per un investitore a lungo termine, assumere rischi in modo intelligente può aumentare il successo dei propri investimenti. In un contesto multi-asset, è necessario assumere rischi nelle classi di attivi a più alto rendimento. Queste, però, non danno risultati di anno in anno: ecco perché la diversificazione è uno strumento pratico a portata di mano.

    Rendimenti annuali delle principali classi di asset (in %, USD)

     Materie prime    Immobiliare globale    Azioni globali    Hedge funds    Contanti    Obbligazioni societarie    Titoli di Stato globali    Oro

     
    2021  33.1 29.5 18.5 3.7 0.1 –0.8 –1.6 –4.3
    2020 24.6 16.3 8.3 6.8 5.0 3.5 0.5 –4.3
    2019 28.6 23.9 18.4 12.5 8.6 8.4 7.2 2.2
    2018 2.8 2.0 –0.9 –1.0 –5.6 –6.7 –9.3 –9.4
    2017 24.0 15.6 12.7 6.0 5.7 4.2 2.2 1.1
    2016 13.1 8.1 7.9 6.2 3.8 3.8 2.5 0.6
    2015 1.4 1.0 0.3 –0.2 –2.4 –3.6 –12.1 –23.1
    2014 15.0 8.0 7.6 4.2 0.1 0.1 0.6 –14.8
    2013 22.8 6.7 3.5 0.2 0.1 0.0 –8.5 –27.3
    2012 29.7 16.1 10.9 8.3 4.5 3.5 0.2 –1.3
    2011 8.9 5.4 4.8 0.2 –6.4 –7.3 –8.9 –9.4
    2010 29.2 21.5 18.7 12.7 7.2 5.2 3.6 0.3
    2009 34.6 33.8 25.0 22.5 16.6 3.4 1.4 0.3
    2008 8.9 4.3 3.0 –5.1 –23.3 –30.4 –42.2 –47.6
    2007 31.9 24.5 11.7 5.7 5.4 4.2 3.2 –4.9
    2006 40.9 23.2 21.0 14.9 9.3 5.2 3.6 3.4
    2005 35.9 17.8 16.2 10.8 4.8 3.5 3.3 2.7
    2004 37.0 25.3 15.2 5.5 4.8 4.6 2.7 1.4
    2003 37.6 34.0 26.9 19.9 13.4 6.5 2.1 1.2
    2002 26.7 25.6 8.2 8.2 4.7 1.8 –7.9 –19.3
    2001 8.7 8.7 6.5 4.1 0.7 –12.0 –12.1 –16.2

     

     

     Materie prime    Immobiliare globale    Azioni globali    Hedge funds    Contanti    Obbligazioni societarie    Titoli di Stato globali    Oro


    Fonte: Vontobel 2022. Indici utilizzati per tracciare le classi di attivi: contanti (USD) SBWMUD1U, titoli di Stato globali (USD) LGAGTRUH, obbligazioni societarie investment grade (USD) LGCPTRUH, azioni AC (USD) NDUEACWF, oro (USD) GOLDLNPM, materie prime (USD) BCOMF3T, immobiliare globale (USD) MXWO0RE, hedge funds (USD) HFRXGL.

    Nota: I risultati ottenuti nel passato non sono un indicatore affidabile dei risultati attuali o futuri. I dati sulla performance non tengono conto delle commissioni e dei costi addebitati al momento dell'emissione e del rimborso delle azioni del fondo, ove applicabili. Il rendimento del fondo può diminuire o aumentare a causa delle variazioni dei tassi di cambio tra le valute.

      

     
 

  

  

 

Mito n. 5:
La gestione passiva è sempre la scelta migliore

 

Rendimenti di un fondo a gestione attiva rispetto a un indice

Fonte: Bloomberg; rendimenti netti di Vontobel Fund mtx Sustainable Emerging Markets Leaders A (VGREMEI LX Equity) rispetto all’indice MSCI Emerging Markets (MXEF) dal 16.07.2011, data di lancio del fondo, al 31.12.2021.

Nota: Non tutti i fondi a gestione attiva riescono a battere un prodotto passivo comparabile basato su un indice. Secondo il Barometro europeo dei fondi attivi/passivi 2021 di Morningstar, i tassi di successo dei fondi attivi nei dieci anni fino a giugno 2021 sono stati inferiori al 25% in quasi due terzi delle categorie analizzate. I risultati ottenuti nel passato non sono un indicatore affidabile dei risultati attuali o futuri. I dati sulla performance non tengono conto delle commissioni e dei costi addebitati al momento dell’emissione e del rimborso delle azioni del fondo, ove applicabili. Il rendimento del fondo può diminuire o aumentare a causa delle variazioni dei tassi di cambio tra le valute.

 

  

Scopra perché gli investitori possono beneficiare di una gestione attiva

Alcuni consigliano di “cavalcare l’onda” dei mercati globali optando per strutture ETF passive. Tuttavia, gli investimenti passivi basati su indici non sono in grado di generare rendimenti alfa, né di reagire in ogni momento in periodi di mercati mutevoli.

I gestori attivi come Vontobel mirano ad aumentare i rendimenti netti mantenendo i drawdown a livelli simili o inferiori rispetto ai prodotti basati su indici.

 

  

Il vostro partner per i mandati discrezionali: nella gestione patrimoniale, gli esperti prendono le decisioni tattiche di investimento al posto vostro.

Combattere i miti con la disciplina degli investimenti

In tempi di volatilità e incertezza, si tende a trascurare la disciplina d’investimento. I nostri esperti vi assistono nell’ambito di un mandato per sintonizzare strategie e tattiche. Con soluzioni multi-asset che rendono investire facile tanto quanto risparmiare.

Scopra i nostri mandati discrezionali

  

 

Nota legale

Adeguatezza dell’'investimento: La presente pubblicazione è destinata alla generale distribuzione. Non rappresenta quindi in alcun modo un’ offerta o raccomandazione e non tiene conto di informazioni necessarie per una consulenza personale in materia di investimenti quali conoscenze ed esperienza nell’ambito dei mercati finanziari nonché altre circostanze personali.

La presente pubblicazione rientra nella classificazione di materiale di marketing ai sensi dell’art. 68 LSerFi svizzera e svolge una funzione esclusivamente informativa. In merito ai prodotti finanziari menzionati saremo lieti di mettere a disposizione gratuitamente e in qualsiasi momento ulteriori documenti come ad esempio la scheda informativa di base o il prospetto.

La presente pubblicazione non costituisce un invito, un’offerta o una raccomandazione ad avvalersi di un servizio o di un prodotto, ad acquistare o vendere un investimento oppure a concludere qualsiasi altra transazione. L’erogazione dei prodotti e servizi qui descritti si basa esclusivamente sul contratto stipulato con l’investitore. I dati e i pareri contenuti nella presente pubblicazione hanno scopi puramente informativi e di marketing e non tengono conto degli obiettivi d’investimento, della situazione finanziaria o delle esigenze individuali. Il contenuto, il volume e i prezzi dei servizi e prodotti descritti nella presente pubblicazione possono variare da Paese a Paese ed essere modificati in qualsiasi momento senza preavviso. Prima di prendere qualsiasi decisione di investimento o relativa all’utilizzo di determinati prodotti e servizi descritti nella presente pubblicazione, l’investitore dovrebbe chiarirne l’idoneità per la propria situazione personale e verificare autonomamente i rischi particolari nonché le conseguenze normative, creditizie, fiscali e contabili. La performance passata o simulata non è un indicatore affidabile di risultati futuri e non rappresenta in alcun caso una garanzia di Bank Vontobel AG riguardo ai rischi o ai rendimenti futuri. Bank Vontobel AG non fornisce alcuna garanzia in ordine all’affidabilità e alla completezza delle informazioni utilizzate nella presente pubblicazione e non si assume alcun responsabilità per eventuali perdite derivanti dall’uso delle medesime.

I dettagli su come trattiamo i vostri dati sono riportati nella nostra attuale informativa sulla privacy e sul nostro sito web dedicato alla privacy. Se desiderate ricevere una copia cartacea della nostra politica sulla privacy (Privacy Policy), contattaci al seguente indirizzo e-mail: wealthmanagement@vontobel.com.

  

  

  

  

 

Stay up to date with our newsletter “Impact on Investors”

After submitting you will receive an email with a confirmation link.

 

*

Mandatory information