L'arte presso Vontobel

La fotografia come specchio del presente

Promuovere l'arte e integrarla nella nostra quotidianità fa parte della nostra cultura aziendale. Collezioniamo opere nel campo della fotografia contemporanea, che esponiamo nelle nostre sedi, e supportiamo giovani artisti nella realizzazione di nuovi progetti.

icon

NEWS

«A New Gaze 3» va a Dongkyun Vak

Selbstportaet Dongkyun Vak_teaser.jpg

Dongkyun Vak (*1992, Seul) vince la borsa di studio Vontobel per la fotografia contemporanea con la sua proposta di progetto sul tema «Responsabilità nell'era dell'Antropocene». Nella primavera 2021 verrà allestita una mostra in omaggio all'artista nei locali Vontobel di Zurigo.

Maggiori informazioni su «A New Gaze»

Kantine by Anne Morgenstern_web.jpg

Anne Morgenstern, «First Contact», 2007 / © the artist

 

 

Immagine principale

La collezione d'arte Vontobel è nata negli anni '70 quando il dott. Hans Vontobel (1916-2016), grande appassionato del settore, diede vita alla Commissione artistica. Da allora, questo organismo composto da collaboratori interessati all'arte ha costruito in modo lento ma costante una collezione di opere d'arte svizzere.

Nel 2015, con il nuovo orientamento preso dalla strategia della collezione si è creato il servizio specializzato «L'arte presso Vontobel». Sono entrati a farne parte specialisti che hanno costituito una piccola sezione, oggi gestita come parte della responsabilità aziendale. La decisione di rivolgere il nostro impegno alla fotografia contemporanea di artisti nazionali e internazionali ha segnato l'inizio di una nuova era. Il nostro interesse è volto quindi al mezzo fotografico, con un chiaro orientamento contemporaneo e teso al futuro per quanto riguarda sia la collezione che la borsa di studio «A New Gaze», istituita nel 2017 per promuovere la fotografia contemporanea.

Ancora oggi a far parte della Commissione artistica Vontobel sono rappresentanti dell'azienda appassionati d'arte, che sono perciò direttamente coinvolti nei processi decisionali. Lo zurighese Urs Stahel, noto esperto di fotografia e organizzatore di mostre, dà la sua impronta alla collezione e ai progetti in veste di curatore. La curatrice responsabile de «L'arte presso Vontobel» è Luisa Baselgia.

Una collezione di fotografia contemporanea

Pur essendo magari una parte relativamente piccola della produzione artistica, la fotografia è comunque uno strumento di importanza fondamentale nella comunicazione visiva, che apre un interessante e ampio spettro di possibilità. All'epoca della sua invenzione, la macchina fotografica era vista come mezzo per immortalare la realtà. Ben presto, però, i fotografi hanno iniziato a utilizzare questo strumento come mezzo di espressione soggettiva, abbandonando la semplice documentazione del reale. La liberazione della fotografia dal suo utilizzo classico è iniziata a metà del XX secolo con la nascita della mediatizzazione, che le ha spianato la strada verso l'arte vera e propria. La svolta è arrivata negli anni '80 e '90 con la crescente accettazione di questo nuovo mezzo di espressione artistica, che ha aperto alla fotografia libera le porte dei musei d'arte e del mercato artistico.

Oggi gli artisti attingono a varie tecniche utilizzate nei quasi 200 anni di storia della fotografia, dalle macchine fotografiche analogiche a lastre fino agli screenshot, passando per gli smartphone e le immagini in movimento. Ormai, anche le più recenti tecnologie di visualizzazione delle immagini prese in prestito dall'informatica come virtual reality o computer-generated imagery fanno parte del fare artistico. Nei modi più disparati si creano mondi visivi e si impiegano tecniche di visualizzazione per catturare nuovi sguardi sul presente. Gli artisti si prendono del tempo per vedere, ricercare, pensare e mettere in questione. Il prodotto finale è un'opera visiva che ci affascina e ci invita così a pensare, a stupirci, a scoprire e a vedere in modo nuovo.

La nuova collezione d'arte di Vontobel raccoglie opere di artisti internazionali a partire dalla fine del XX secolo. Dal punto di vista dei contenuti, il focus è concentrato sulla raffigurazione dell'umano e del suo agire nel presente: quali sono i volti dell'umano contemporaneo? Com'è fatta la società? Quali sono le convenzioni nelle raffigurazioni dell'umano? Com'è cambiata l'immagine dell'umano negli ultimi vent'anni? Qual è l'influsso della globalizzazione sull'immagine dell'umano? E dall'altra parte: cosa e come produce quest'umano? Cosa fa, e come influiscono queste sue azioni sul nostro mondo, sul nostro pianeta? In che modo si ripercuotono le nuove tecnologie e le nuove conquiste anche sul mondo visivo? Con la domanda decisiva ma irrisolta: dove finisce l'umano?

A New Gaze

«A New Gaze» è una borsa di studio per giovani fotografi contemporanei. Vontobel assegna il premio ogni due anni, consentendo a un artista internazionale di realizzare un'idea per un progetto, dalla concezione alla mostra con pubblicazione del catalogo.

La borsa di studio è rivolta a giovani artisti all'inizio della loro carriera. Per ogni bando, Vontobel sceglie un continente e un tema. Con l'aiuto di esperti della scena fotografica e artistica locale, invitiamo 50-100 candidati a presentare un'idea per un progetto. Una giuria sceglie il progetto vincitore, che l'artista può realizzare entro un anno e mezzo con il sostegno del team dei curatori. Il premio ha una dotazione di CHF ventimila. Oltre al compenso della borsa di studio, finanziamo la produzione della mostra e la pubblicazione del catalogo. Il progetto culmina in una mostra accessibile al pubblico nella sede principale di Vontobel a Zurigo.

Di più su «A New Gaze»

Luisa Baselgia

Dal 2015 è curatrice responsabile della collezione d'arte di Vontobel nonché responsabile di progetto e co-curatrice della borsa di studio «A New Gaze». Ha studiato Storia dell'arte e Teoria e storia della fotografia alle Università di Zurigo e Basilea. Fa inoltre parte del team didattico del Centro per la fotografia di Winterthur.

 

 

Catharina Hanreich

È responsabile del progetto «L'arte presso Vontobel» con focus sulla borsa di studio «A New Gaze». Oltre alla formazione come fotografa ha studiato Storia dell'arte e Teoria e storia della fotografia all'Università di Zurigo, e ha lavorato come iconografa editoriale.

 

 

Christian Schilz

È responsabile del team Corporate Responsibility e responsabile della Commissione artistica Vontobel. Nel 2014 ha avviato il cambio di orientamento della collezione e da quel momento ne cura lo sviluppo.

 

 

Urs Stahel

È consulente esterno della Commissione artistica Vontobel e grazie al suo know-how dà la sua impronta alla collezione e alla borsa di studio. Ha contribuito alla fondazione del Fotomuseum di Winterthur, che ha diretto per vent'anni. Oggi è curatore indipendente, autore e docente nell'ambito della fotografia.

image

 

Foto: Anne Morgenstern

 

 

I membri della Commissione artistica Vontobel

Axel Schwarzer Head Asset Management e Presidente della Commissione artistica 
Jean-Pierre Stillhart Head Vontobel Wealth Management Svizzera tedesca
Hanspeter Gehrer Head of Capital Advisory
Christian Schilz Head Corporate Responsibility

 

 

 


1 of 4 Paul Graham, «End of an Age #42» und «End of an Age #39», 1997 / © the artist / Photo: Dirk Weiss
2 of 4 Viviane Sassen, «X», 2017 / © the artist / Photo: Dirk Weiss
3 of 4 Eva O`Leary, «Mirror Selfie 4», 2016 / © the artist / Photo: Dirk Weiss
4 of 4 Kyungwoo Chun, «Face to Face 5», 2017 / © the artist; (in fondo) Kurt Caviezel, «Heaven», 2016 / © the artist / Foto: Dirk Weiss
< >

Corporate Responsibility

La promozione dell'arte appartiene da sempre alla nostra cultura aziendale. Siamo convinti del fatto che l'arte e la cultura siano elementi importanti e imprescindibili di una società funzionante, e che nella produzione artistica si possano sviluppare e provare numerosi approcci di pensiero e azione. Vogliamo sostenere questo modo di pensare e di produrre. È l'arte che permette a noi osservatori di cambiare punto di vista sul reale, che ci sfida o semplicemente ci dà piacere. Le opere d'arte arricchiscono la quotidianità, consentono un dialogo separato dal lavoro di tutti i giorni: in altre parole, un cambio di prospettiva. Esponendo la collezione vogliamo creare un ambiente che sia fonte d'ispirazione per collaboratori e clienti, uno spazio che abbia un valore duraturo.

 

 

I vostri interlocutori